Come si produce il ficodindia? Ecco la seconda fase di produzione!

Come si produce il ficodindia? Ecco la seconda fase di produzione!

La pianta del Ficodindia richiede cura e maestria durante la sua lavorazione. In questo articolo, e guardando il video che segue, potrai entrare nei nostri terreni e nel nostro stabilimento per sbirciare i procedimenti che fanno arrivare il Ficodindia dell'Etna DOP sulla tua tavola.

 

 

Se non l'hai già fatto, clicca qui per leggere l'articolo sulla fase di preparazione alla stagione del Ficodindia.

 

La raccolta del frutto maturo, avviene a partire da Agosto per la varietà del primo fiore, mentre a partire da Settembre - Ottobre con la varietà del secondo fiore. Come potete vedere nel video, i nostri operai, ben protetti da guanti e tute, raccolgono uno per uno i frutti dalle pale, facendo attenzione a non danneggiarli. Si può anche notare la presenza di una piccola parte di pala che resta attaccata al frutto, importante per una miglior conservazione.

 

Una volta raccolti e sistemati nelle cassette, i fichidindia vengono portati in azienda, dove non appena arrivati, cassa dopo cassa, vengono trasferiti nella macchina che rimuove le spine. Il sistema è molto semplice: si tratta di spazzole che ruotando spazzolano la superficie del frutto, spezzando le spine più grandi, il che rende molto più semplice la manipolazione dei frutti. Qualche residuo resta comunque, ma che fichidindia sarebbero senza nemmeno una spina? 

 

Il passo successivo è la calibrazione, a cui segue il confezionamento a mano nei diversi formati. I nostri instancabili collaboratori fanno del loro meglio per garantire sempre la selezione migliore, frutto dopo frutto.

Una volta confezionato, il prodotto viene imballato e spedito ai nostri clienti in circa 24h dalla raccolta! 

 

Se ti è piaciuto il video, condividilo o taggaci.

Grazie per il tuo tempo. 

 

Media